sabato, Settembre 24, 2022
HomeCulturaL'Istituto Comprensivo Mazzarrone - Licodia Eubea partecipa al Progetto – Concorso “Testimone...

L’Istituto Comprensivo Mazzarrone – Licodia Eubea partecipa al Progetto – Concorso “Testimone dei diritti”

“Ogni individuo ha il diritto di cercare e di godere in altri paesi asilo dalle persecuzioni”. Così recita il comma 1 dell’articolo 14 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Verificarne l’attuazione nel proprio territorio formulando proposte che ne garantiscano il rispetto è il lavoro portato avanti dall’Istituto Comprensivo Mazzarrone – Licodia Eubea che partecipa al Progetto – Concorso “Testimone dei diritti”. L’iniziativa si propone di indurre gli studenti a riflettere sull’importanza del documento sui diritti alla persona approvato dalle Nazioni Unite il 10 dicembre 1948. Inserito nelle attività di formazione rivolte al mondo della scuola il progetto è promosso dal Senato della Repubblica in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione. Gli alunni della II A del plesso “Giovanni Verga” di Licodia Eubea, guidati dalla Prof.ssa Mariangela Li Rosi partecipano all’iniziativa con l’elaborato “Anch’io ho visto” che approfondisce il tema dell’inclusione sociale partendo dal modello d’accoglienza già sperimentato a Licodia Eubea con la comunità albanese negli anni 90′. Negli ultimi anni, i flussi migratori provenienti dall’Africa hanno collocato al centro del dibattito pubblico il tema dell’immigrazione e di quale sia il sistema di accoglienza migliore da applicare. Oggetto di studio per gli alunni della Prof. Li Rosi sono stati gli ospiti del centro SAI “Oasi della pace” di Licodia Eubea. L’analisi sulle differenze tra il modello d’accoglienza sperimentato con la comunità albanese e quello contemporaneo hanno evidenziato maggiori difficoltà di integrazione per chi vive fuori dal contesto sociale. Ecco perché occorre promuovere iniziative di inclusione sociale e scambio culturale attraverso incontri da tenersi a scuola incentrati sull’importanza del tema trattato. Si è detta soddisfatta la Dirigente Scolastica, Prof.ssa Rita Vitaliti, che ha accolto sin da subito e con entusiasmo l’istanza degli studenti. Il progetto è stato già ammesso alla fase successiva del concorso classificandosi quinto nella graduatoria nazionale. Una conferenza di presentazione si è tenuta nei giorni scorsi presso l’ex monastero San Benedetto e Santa Chiara nella quale il Baby Sindaco Maria Laura Margarone ha illustrato il progetto alla presenza del Sindaco Giovanni Verga e del Presidente del Consiglio Alessandro Astorino. Una commissione mista tra componenti del Senato e del MIUR individuerà entro la fine dell’anno scolastico le classi vincitrici, adottando i seguenti criteri di valutazione: coinvolgimento e ricaduta nel territorio delle proposte di attuazione dell’articolo prescelto, originalità del progetto, qualità del progetto didattico e partecipazione degli studenti, efficacia comunicativa, con particolare riguardo all’utilizzo della pagina dedicata alla classe sul sito “senatoragazzi.it”, nella quale sarà possibile lasciare feedback positivi. Le classi vincitrici saranno ricevute a Palazzo Madama, dove si svolgerà la cerimonia di premiazione.

Ivan Lo Greco

- Advertisment -

Più letti