sabato, Luglio 13, 2024
HomeCronacaInizio lavori per la pista ciclabile a Caltagirone: Il vicesindaco Crispino risponde...

Inizio lavori per la pista ciclabile a Caltagirone: Il vicesindaco Crispino risponde alle critiche

Polemiche tra i commercianti per la riduzione dei parcheggi smentite dall’amministrazione comunale. E’ imminente l’avvio del cantiere per la realizzazione, con fondi PNRR, della pista ciclabile che interesserà il triangolo S. Luigi a Caltagirone. Un progetto voluto dall’attuale amministrazione e finanziato con i fondi del PNRR nell’ambito del Piano Urbano Integrato denominato “Recupero e riqualificazione di aree degradate dei comuni del Calatino”. La società aggiudicatrice avrà 90 giorni di tempo per concludere l’intervento, con una spesa prevista di circa 340.000 euro. Alla luce delle attuali polemiche nate intorno a quest’opera, abbiamo intervistato il vice sindaco e assessore ai lavori pubblici di Caltagirone, Paolo Crispino.

Vicesindaco Crispino, può dirci qualcosa riguardo il progetto della pista ciclabile che sta per partire a Caltagirone e che sta suscitando polemiche tra i commercianti per la riduzione dei parcheggi?

“Non è assolutamente vero che non abbiamo coinvolto le parti interessate. A dicembre 2021, abbiamo affidato allo studio Sorbo e agli ingegneri esperti di mobilità della CITEC l’incarico di analizzare la ZTL del centro storico e la viabilità nel triangolo San Luigi. Questo incarico, che qualcuno ha definito uno spreco di risorse, è stato fondamentale per studiare i flussi viari. A febbraio 2022, abbiamo condotto una campagna di rilevamento dei dati e organizzato incontri partecipativi con le associazioni di categoria dei commercianti, come Confcommercio, Confesercenti, CNA, e Confartigianato oltre a quelle dei professionisti e al mondo associazionistico in generale presente in città (Legambiente, Il Ramarro, etc.). Abbiamo anche coinvolto gli uffici comunali e il comandante della polizia municipale”.

Ci sono state ulteriori consultazioni dopo questi incontri?

“Sì, a maggio 2022 abbiamo ripetuto gli incontri con i rilievi e le proposte dello studio Sorbo. Anche in questa occasione, così come già fatto a febbraio 2022, i consiglieri comunali, invitati ad un incontro specifico e riservato solo a loro, in particolare quelli del centro destra, non hanno partecipato. A giugno 2022, nel salone di rappresentanza del Comune, abbiamo presentato tre scenari di viabilità, tra cui il ritorno al senso unico in Viale Principe Umberto con l’installazione di semafori intelligenti e la realizzazione della pista ciclabile nel triangolo San Luigi. E’ stato un momento di apertura alle associazione e anche ai singoli cittadini che hanno avuto modo di interloquire con l’amministrazione al fine di porre domande e ricevere risposte, contrariamente a quanto sostiene chi critica il mancato coinvolgimento”.

Qual è l’obiettivo della pista ciclabile e come si inserisce nel contesto della mobilità cittadina?

“La pista ciclabile (qui il progetto) non serve solo per far passeggiare le famiglie in sicurezza, ma anche per promuovere una mobilità alternativa e sostenibile rispetto alle auto. Vogliamo sensibilizzare le persone a utilizzare la mobilità alternativa, quando il tempo lo consente. È una pratica comune in tutte le città, anche in pieno centro e con la viabilità aperta. Anche a Caltagirone vogliamo implementare queste soluzioni per migliorare la qualità della vita dei cittadini”.

 

Più letti