mercoledì, Febbraio 28, 2024
HomeCronacaCaltagirone: presentato il progetto di recupero e riqualificazione del quartiere ex Matrice...

Caltagirone: presentato il progetto di recupero e riqualificazione del quartiere ex Matrice – Sant’Agostino

“Si tratta di un progetto strategico , con cui potremo riqualificare il tessuto urbano di un’area significativa sotto molteplici aspetti, primi fra tutti quelli turistici. Infatti gli interventi pongono al centro il Museo regionale della Ceramica, i cui interventi di ristrutturazione, a cura della Regione e della Soprintendenza, sono in fase avanzata. Grazie a questi lavori il quartiere diventerà punto di riferimento per i turisti, ma potrà essere protagonista di una netta inversione di tendenza anche da un punto di vista sociale, ripopolandosi di residenti, attività commerciali e altro”. Lo ha dichiarato il sindaco Fabio Roccuzzo a margine della presentazione dei lavori (già aggiudicati e di imminente avvio) di riqualificazione del quartiere ex Matrice – Sant’Agostino , finanziati al Comune di Caltagirone per 7.943.180,00 euro col Piano nazionale ripresa resilienza. Il sindaco ha ringraziato il rettore dell’Università di Catania Francesco Priolo, i docenti universitari e quanti altri stanno dando il loro competente ed entusiastico contributo, l’assessore comunale alla Rigenerazione urbana e ai Lavori pubblici, nonché vicesindaco, Paolo Crispino, il dirigente dell’Ufficio tecnico comunale Gianpaolo Sottile e il Rup Nello Ricupero “per il significativo apporto a un’iniziativa con cui, entro il 2026 (data di conclusione dei lavori), potremo riqualificare aree di notevole interesse storico, ma oggi purtroppo degradate, creando servizi di qualità per i residenti e i visitatori”. Gli interventi, che permetteranno di dare corpo al progetto redato dall’Ufficio tecnico comunale con la consulenza tecnico-scientifica specialistica della Struttura didattica speciale (Sds) di Siracusa in Architettura e patrimonio culturale dell’Università di Catania, sono stati illustrati dal coordinatore scientifico della convenzione Unict – Comune di Caltagirone, Vito Martelliano. “Questo progetto – ha dichiarato il rettore dell’Università di Catania Francesco Priolo – è un esempio virtuoso di come la collaborazione tra istituzioni permetta di sfruttare al meglio le risorse del Pnrr”.  Il presidente Sds di Architettura e Promozione culturale Fausto Carmelo Nigrelli ha dichiarato: “La nostra struttura didattica intende offrire supporto allo sviluppo del territorio, grazie alle oltre 30 convenzioni sottoscritte con enti pubblici e privati di tutta la Sicilia, coinvolgendo nelle attività di ideazione e progettazione i giovani architetti e ingegneri e, attraverso i tirocini, anche gli studenti e i neolaureati. Nell’immagine il Rendering lavori Pnrr ex Matrice, piazza.

Più letti