venerdì, Aprile 12, 2024
HomeCulturaCaltagirone: presentata la mostra fotografica di Toni Campo, "My Heads, My Souls,...

Caltagirone: presentata la mostra fotografica di Toni Campo, “My Heads, My Souls, Negative Positive”

Caltagirone, città famosa per le sue magnifiche opere ceramiche e i capolavori in terracotta e maiolica del XIX secolo, si appresta ad ospitare una straordinaria mostra del fotografo di moda Toni Campo. Intitolata “My Heads, My Souls, Negative Positive”, questa affascinante esposizione si terrà presso la Vecchia Pescheria (via degli Studi) dal sabato 15 luglio al lunedì 31 luglio. La mostra sarà aperta tutti i giorni dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 22:00, con ingresso gratuito. Organizzata dall’associazione “La Corte del Vespro” e con il patrocinio del Comune di Caltagirone, questo evento promette di essere una festa per i sensi. L’inaugurazione ufficiale della mostra è fissata per le 18:30 di sabato 15 luglio, alla presenza del sindaco Fabio Roccuzzo che spiega <<si tratta di una mostra di assoluta qualità che richiama moltissimo alla bellezza e al barocco e che si innesta perfettamente nel quadro delle iniziative che abbiamo programmato e che invito tutti a visitare>>.  Sarà un’opportunità per ammirare da vicino il talento di Toni Campo che racconta così la sua mostra  <<è un percorso del tutto barocco, che porta lo spettatore a soffermarsi sulle teste di moro che svelano i sentimenti nascosti di personaggi che sono del tutto made in sicily. La seconda parte della mostra si concentrerà invece su gli abiti siciliani che raccontano la nostra storia dal 1800 al 1945>>. L’assessore Lo Monaco ci tiene infine a precisare che <<con la mostra di Toni Campo si narra un’esperienza di circolarità delle iniziative che coinvolgono i centri del val di noto, vale a dire suscitare ed evidenziare, negli otto centri tardo barocchi, situazioni che amplificano il concetto di maraviglia che è alla base della ricostruzione della val di Noto.>> Insomma, un’esperienza da non perdere per gli amanti della fotografia, dell’arte e del barocco. Nella foto un momento della conferenza stampa di presentazione.

GAIA MILAZZO

Più letti