martedì, Gennaio 31, 2023
HomeIN EVIDENZACaltagirone, Anatomia Patologia dell’Ospedale “Gravina”: finanziato il Progetto DIPLOMAT per superare i...

Caltagirone, Anatomia Patologia dell’Ospedale “Gravina”: finanziato il Progetto DIPLOMAT per superare i limiti diagnostici nel campo della nefropatologia

Superare i limiti diagnostici nel campo della nefropatologia attraverso una combinazione vincente tra digital pathology, intelligenza artificiale e scienze omiche (quelle discipline che utilizzano tecnologie di analisi che consentono la produzione di informazioni in numero molto elevato e, nello stesso intervallo di tempo, utili per la descrizione e l’interpretazione del sistema biologico studiato ndr.) consentendo all’Anatomia Patologica dell’Asp di Catania di entrare nel più ampio network del trattamento delle glomerulonefriti senza dimenticare la patologia legata ai trapianti renali. Questo il Progetto DIPLOMAT (Dgital PLatform for OMics and Artificial intelligence in Transplant and native rare renal diseases), finanziato dal Ministero della Salute, nell’ambito della Missione 6 del PNRR e nato dalla collaborazione fra il Dipartimento di Medicina dell’Università di Verona (diretto da Giovanni Gambaro), l’UOC di Anatomia Patologia dell’Ospedale “Gravina” (diretta da Filippo Fraggetta), la Sezione di Anatomia Patologica del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Milano-Bicocca (diretta da Fabio Pagni).

- Advertisment -

Più letti