martedì, Gennaio 31, 2023
HomeIN EVIDENZAVaccinazione antinfluenzale 2022 assieme a quella anti-Covid-19 e con alcune novità

Vaccinazione antinfluenzale 2022 assieme a quella anti-Covid-19 e con alcune novità

Anche quest’anno le vaccinazioni antinfluenzale 2022-2023 saranno praticate gratuitamente presso gli studi dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta aderenti, e presso i centri di vaccinazione dell’Asp di Catania e sono raccomandate alle persone di età pari o superiore a 60 anni (nati prima dell’1 gennaio 1962), ai soggetti a rischio di età inferiore ai 60 anni, ai bambini di età superiore ai 6 mesi, ragazzi e adulti affetti da patologie croniche e/o che aumentano il rischio di complicanze, a donne in attesa, anche a partire dal primo trimestre di gravidanza, a familiari e contatti di persone ad alto rischio e agli addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo. Saranno iniettati i nuovi vaccini antipneumococcico 20valente, che rende possibile una migliore protezione per quanto riguarda le infezione da pneumococco (polmoniti, meningiti, ecc.) ed ancora l’offerta di un nuovo vaccino anti-zoster, che offre una migliore copertura rispetto all’herpes zoster (fuoco di Sant’Antonio), la possibilità della registrazione delle vaccinazioni effettuate da medici di medicina generale e dai pediatri di libera scelta, direttamente sull’anagrafe vaccinale, con ciò migliorando la possibilità di valutare l’efficacia dell’intervento e la distribuzione, oltre ai vaccini antinfluenzali potenziati riservati alla popolazione over 75, anche di un vaccino particolarmente indicato per i bambini e adolescenti, che essendo un vaccino vivo attenuato potrà essere somministrato tramite un spray nelle cavità nasali. Confermata, anche quest’anno la possibilità della co-somministrazione del vaccino antinfluenzale con quello anti-Covid-19. Si punta così a rafforzare ulteriormente la copertura vaccinale per le persone più fragili e ad alto rischio. La Campagna si concluderà il 28 febbraio 2022. Il Servizio di Epidemiologia afferente al Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Catania consiglia tuttavia che la vaccinazione venga effettuata non oltre il 15 novembre, considerato che la vaccinazione deve essere effettuata preferibilmente prima della circolazione massiva dei virus influenzali.

- Advertisment -

Più letti