domenica, Novembre 27, 2022
HomeIN EVIDENZACaltagirone: tariffe dei passi carrabili, chiesta la convocazione straordinaria del Consiglio comunale

Caltagirone: tariffe dei passi carrabili, chiesta la convocazione straordinaria del Consiglio comunale

La ratifica di una deliberazione di Giunta municipale adottata in via d’urgenza è stata approvata all’unanimità dal Consiglio comunale nell’ultima seduta che ha invece di rinviare “per approfondimenti” la ratifica di un’altra deliberazione dell’esecutivo. Dopo il minuto di silenzio osservato, su proposta del presidente Francesco Incarbone, per le vittime dell’alluvione nelle Marche, ampio spazio, in apertura, è stato dedicato alle comunicazioni dei consiglieri e alle repliche dell’Amministrazione. Tra le comunicazioni e le richieste dei consiglieri comunali anche quella di Aldo Grimaldi e dei consiglieri di centro-destra della convocazione di un Consiglio comunale straordinario “per la sospensione della delibera di Giunta sulle tariffe dei passi carrabili e per la  predisposizione di un piano tariffario che tenga conto della differenziazione fra le vie e della sostenibilità del canone”. Inoltre: Selenia Tutone ha chiesto attenzione “per le famiglie di minori con disabilità che attendono da anni la collocazione in centri diurni convenzionati col Comune per la riabilitazione” ed una stradina che si diparte dalla via San Pietro e che risulta “impraticabile per la presenza di rifiuti”; sollecitate verifiche da Ivana La Pera “in ordine alla necessaria e improcrastinabile derattizzazione nel plesso scolastico Sant’Orsola”;  “interventi di pulizia e scerbatura” in città, “lo spostamento di alcune panchine in via Cariddi, revisione degli aumenti per i passi carrabili e modalità di pagamento e sul <quantum> dovuto per la realizzazione della Scala illuminata” sono stati chiesti da Luca Distefano; “l’attivazione dell’Amministrazione comunale per gli aiuti concreti alle imprese ed il caro bollette” è stata chiesta da Sergio Gruttadauria; la segnaletica orizzontale nei pressi della scuola di Lago Ballone e orari diversi dagli attuali per la raccolta di carta, “per evitare un congestionamento del traffico in concomitanza con l’ingresso nelle scuole” sono stati chiesti da Marco Failla. Il sindaco ha annunciato che quanto alla scuola di Sant’Orsola, “dopo la derattizzazione in corso, gli studenti potranno tornare nelle loro aule” mentre sui passi carrabili, nel ribadire che le tariffe sono “l’inevitabile frutto dell’applicazione della legge”, ha auspicato che la seduta straordinaria possa rappresentare “una proficua e definitiva occasione” per fare chiarezza. Il vicesindaco Paolo Crispino ha indicato come prossima la realizzazione della segnaletica in località Lago Ballone, “nell’ambito del piano di interventi in corso di effettuazione davanti alle scuole”. Infine, sul ritiro di carta e carta negli esercizi commerciali, il vicesindaco ha riferito che segnalerà all’impresa Econord “l’esigenza che venga eseguito in orari diversi”.

- Advertisment -

Più letti