domenica, Settembre 25, 2022
HomeIN EVIDENZAFondi Ue per fiere ed eventi all’estero: il movimento 5 stelle chiede...

Fondi Ue per fiere ed eventi all’estero: il movimento 5 stelle chiede di prorogare la scadenza a giugno 2023

“Dare ancora tempo alle imprese siciliane, almeno fino a giugno 2023, per presentare progetti di internazionalizzazione, secondo la misura 3.4.2 del Po Fesr Sicilia 2014-2020, che riguarda la partecipazione a fiere ed eventi di promozione all’estero”. Lo chiedono i deputati regionali del Movimento 5 Stelle, Ketty Damante (nella foto) e Giorgio Pasqua, che sul tema avevano richiesto a giugno 2021 un’audizione in III commissione Attività produttive all’Ars e a settembre 2021 avevano presentato una mozione per chiedere una proroga del termine. “Spostando di oltre un anno il termine scaduto da qualche giorno, il 23 marzo – spiegano Damante e Pasqua – si consentirebbe alle numerose aziende dell’Isola di partecipare ai bandi per l’internazionalizzazione, o di ripresentare le istanze riviste alla luce delle esigenze post-pandemiche e comunque sempre nel rispetto dell’unico avviso del 2018. Il governo Musumeci è andato avanti finora con brevi proroghe, di pochi mesi, che non aiutano le moltissime aziende interessate a rivedere e chiudere progetti per la partecipazione a fiere ed eventi secondo gli obiettivi dei propri piani commerciali e di marketing. C’è il rischio che le imprese restino escluse dai finanziamenti o che possano addirittura essere costrette a restituire le anticipazioni ricevute”.

- Advertisment -

Più letti