sabato, Giugno 15, 2024
HomeEconomiaSostegni Ter, Scaccianoce: "a rischio buona parte dei 1500 interventi avviati a Catania grazie...

Sostegni Ter, Scaccianoce: “a rischio buona parte dei 1500 interventi avviati a Catania grazie al Superbonus”

“Sono a rischio buona parte dei 1500 interventi avviati a Catania grazie al Superbonus –dati Enea relativi al 2021 – con gravi ripercussioni sui processi di rigenerazione e sulla ripresa dell’economia etnea. Questo limita l’efficacia del 110 e degli altri bonus edilizi strumenti che hanno consentito di rimettere in moto la filiera. A dipingere un quadro ancora più allarmante, il previsto blocco di circa il 90% delle opere avviate in Sicilia e la posizione a rischio dei professionisti e di migliaia di operai assunti grazie alla spinta dei benefici fiscali”. E’ l’allarme lanciato dal presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Catania Mauro Scaccianoce (nella foto), alla luce delle modifiche apportate dall’articolo 28 del decreto Sostegni Ter, che consente una sola cessione del credito. Due i punti critici individuati dal presidente della categoria etnea e strettamente collegati tra loro: quello della sicurezza e quello economico. «A oggi, i dati della Direzione Urbanistica di Catania evidenziano che il 30% dei lavori è finalizzato a interventi antisismici. Bloccarli renderebbe vano l’impegno del nostro Ordine e della Fondazione – in sinergia con istituzioni, altri ordini e associazioni – per la sensibilizzazione su questo tema, su cui si può ancora fare tanto. E questo vale soprattutto per il nostro territorio che, come tutti sappiamo, è ad alto rischio”. Serve una legge necessaria “per garantire legalità, evitando speculazioni”.

Più letti