venerdì, Luglio 23, 2021
HomeCronacaCaltagirone: deposito cauzionale, incontro Amministrazione comunale e Sie

Caltagirone: deposito cauzionale, incontro Amministrazione comunale e Sie

Dopo la prima rata già richiesta, il pagamento della somma rimanente a titolo di deposito cauzionale da parte di ciascun utente sarà rateizzato in due anni e, quindi, potrà essere versato nelle successive otto bollette, con importi variabili in media fra i 5 e i 7 euro a trimestre. E’ quanto stabilito nel corso della riunione fra l’Amministrazione comunale – il sindaco Gino Ioppolo e gli assessori Antonio Montemagno e Antonino Navanzino – e il direttore della Sie, Giovanni Rao. “Il deposito cauzionale (esclusi coloro che usufruiscono del bonus idrico e quanti scelgono l’addebito su conto corrente) – è stato chiarito dalla Sie –  è stato introdotto per ragioni di uniformità con gli altri Comuni in cui essa gestisce lo stesso servizio e che, come ancora ribadito dalla Società, si tratta di somme che, al pari di quanto avviene per la luce e il gas, restano nella titolarità del cittadino e, in caso di cessazione dell’utenza, gli saranno restituite”. C’è da chiedersi come mai il deposito cauzionale non sia stato richiesto alla stipula dei contratti dopo il 2013 anno in cui è stata pubblicata la delibera di Arera, Autorità di regolazione per energia reti e ambiente.

- Advertisment -

Più letti

Open chat