domenica, Settembre 25, 2022
HomeIN EVIDENZACaltagirone: all'Ospedale protesta degli operatori sanitari

Caltagirone: all’Ospedale protesta degli operatori sanitari

Protesta degli infermieri che si sono incatenati l’ospedale Gravina di Caltagirone per sperare di essere ascoltati da chi governa le sorti della sanità calatina e siciliana. E’ quanto evidenzia un comunicata di “Caltagirone che verrà”. Il sindacato Nursind, che hanno avviato una decisa protesta incatenandosi lanciando contestualmente una raccolta di firme, denuncia la mancanza di oltre 400 infermieri, 477 medici, 200 Oss, 150 ausiliari e oltre 150 coordinatori infermieristici. “C’è preoccupazione tra i medici, gli infermieri ma soprattutto tra i cittadini – dichiara Fabio Roccuzzo in rappresentanza della coalizione Caltagirone che Verrà – Parliamo del diritto alla salute dei cittadini di un territorio che contempla 15 Comuni e un comprensorio di 150 mila abitanti. L’ospedale di Caltagirone è da sempre stato un punto di riferimento per un territorio vastissimo. Oggi le scelte politiche del Centrodestra lo stanno pregiudicando. Alla protesta ha partecipato anche una folta rappresentanza del Partito Democratico, tra cui il segretario regionale on. Antony Barbagallo, il deputato regionale on. Nello Dipasquale, il segretario cittadino Paolo Crispino. Presente anche l’on. Giuseppe Arancio, componente della commissione sanità regionale. Ottenuta un’audizione in commissione Ars.

- Advertisment -

Più letti