sabato, Ottobre 1, 2022
HomeCronacaVizzini: controllo faticoso delle regole anti Covid

Vizzini: controllo faticoso delle regole anti Covid

Anche a Vizzini i tutori dell’ordine pubblico faticano parecchio a controllare che le regole contro il Covid19 vengano rispettate. Il fantasma della movida si è annidata, per disperazione dei protagonisti, oltre le ore, imposte del coprifuoco,magari dentro qualche locale,con giovani,scoperti anche senza mascherine,in clima di inaccettabile trasgressione.Le nostre Comunità,a poca densità abitativa, hanno la necessità di avere un’informazione puntuale, continua ed in ordinario esempio di coerenza e testimonianza personale da parte fi tutta la classe dirigente della città,non soltanto di quella politica. E non vale affermare che i giovani sono giovani ed alla loro verde età amano divertirsi. Gli adulti debbono svolgere la loro funzione educativa, genitoriale e sociale. Nulla sarà come prima del dilagare della Pandemia. I vaccini e lo studio del virus sull’uomo e sulla donna saranno decisivi,per migliorare le nostre difese dal Nemico. Ma occorre trovare modi e parole adeguati a limitare le naturali “esigenze giovanili”, soddisfatte ieri. Oggi i contagiati,causa assembramenti,senza mascherine etc., possono contagiare giovani e,di ritorno in famiglia, genitori, nonni,zii, tutte le persone anziane,le preferite dal “killer”. L’imperativo categorico del momento è sconfiggerlo nel più breve tempo possibile, liberando anche la gioventù vizzinese da un confinamento innaturale e pesante da sopportare,ma necessario.Parecchie persone si ammalano nella sfera del comportamento, purtroppo.Occorre comprendere e convincere giovani e meno giovani che per la causa della sconfitta della morte da virus, occorreranno ancora per un po’ di tempo privazioni e rinunce di quotidiani atteggiamenti tradizionali, per poter riacquistare la tradizionale normalità sul lavoro e nello svago sano del tempo libero. Anche nella città verghiana!

Gesualdo Orlando

- Advertisment -

Più letti