mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeIN EVIDENZALa Pandemia da trasformare in risorsa, riflessioni utili per noi e per...

La Pandemia da trasformare in risorsa, riflessioni utili per noi e per gli altri

Per il domani,che non è dietro l’angolo, diversamente normale Pensiamo:
Gli anziani: padri,madri,nonni,zii, amici, troppi ci hanno lasciato e interroghiamoci se siamo più poveri,più soli,senza la memoria storica del passato,la saggezza dell’esperienza,la dolcezza malinconica della loro fragilità; Domandiamoci se ad oggi abbiano usato bene tanto tempo libero per ripensare ciò che si è prima trascurato:emozioni, sentimenti,passioni, per cui vale la pena di gustare la vita quotidiana,quella delle piccole cose che ti fanno felice; Se rimpiangiamo di “non avere avuto il tempo”di  esternare i nostri sentimenti a chi ci ha voluto bene e abbiamo voluto bene, scappandodal confronto per non fare e non farci male, perdendo l’occasione splendida di un forte e sincero contatto di conoscenza di un mondo d’amore umano, inesplorato  e negato a noi stessi ed a quegli altri. Tutto ciò non vale una tremenda epidemia, per carità, ma forse può essere    stata un’occasione persa, per vedere con occhi più teneri la realtà della nostra vita, per non continuare, alla fine di quest’inferno,a correre senza meta condivisa,magari approfondendo e recuperando  appieno il senso della nostra stessa esistenza, di emozioni, sentimenti,scoperta del complesso e meraviglioso mondo dei sinceri rapporti con chi ti “incontra”.Non è mai troppo tardi? Il tempo fugge veloce,ma ci aiuterebbe a recuperare almeno  l’atteggiamento  del non giudicare…con insana superficialità. A presto, se volete. Gesualdo Orlando.

- Advertisment -

Più letti