sabato, Ottobre 1, 2022
HomeIN EVIDENZAEmergenza sangue in Sicilia: l'Ordine Medici Catania e Avis Sicilia "fanno squadra"

Emergenza sangue in Sicilia: l’Ordine Medici Catania e Avis Sicilia “fanno squadra”

Nel 2021 attraverso le donazioni sono state raccolte in Sicilia oltre 217mila sacche di sangue (dati Centro nazionale sangue Sistra). Ben 170mila di queste, provengono dal grande lavoro di sensibilizzazione portato avanti dalle Associazioni di volontariato (solo Avis ne ha prodotte 126.000). Il 78,4% del plasma prelevato nell’Isola è frutto dell’impegno e del lavoro di chi, da anni, promuove la cultura della solidarietà. La raccolta però non basta a soddisfare la richiesta. Per fare fronte alla carenza di sangue in Sicilia l’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Catania e Avis Sicilia hanno deciso di fare squadra per mandare un messaggio forte, prima di tutto alle Istituzioni e, a cascata, ai cittadini e potenziali nuovi donatori.”La donazione di sangue in Sicilia è principalmente affidata alle associazioni di volontariato – ha concluso Carlo Sciacchitano (nella foto), presidente di Avis Catania – ma abbiamo carenza di infermieri e medici. Potremmo coinvolgere il personale medico in pensione o chiamare a raccolta i laureandi. Serve prima di tutto sedersi intorno a un tavolo e ascoltare le esigenze delle Associazioni, perché dietro questo sistema, ci sono uomini e donne che prestano il loro tempo gratuitamente al servizio della comunità”. I primi a soffrire della mancanza di sangue sono i pazienti talassemici che in Sicilia sono circa 2.700 e che necessitano di 45.00 trasfusioni l’anno. Sono a rischio anche gli interventi chirurgici programmati.

- Advertisment -

Più letti