martedì, Gennaio 31, 2023
HomeIN EVIDENZAScordia: bilanci non approvati da tre anni al Comune, il caso finisce...

Scordia: bilanci non approvati da tre anni al Comune, il caso finisce all’Ars

Un’interrogazione all’Ars, indirizzata al presidente Musumeci e all’assessore dell’Autonomia locale, Zambuto è stata presentata dalla Deputata regionale del Movimento 5 Stelle Gianina Ciancio (nella foto) in merito alla vicenda che vede il Comune di Scordia che “senza bilanci approvati – dichiara la deputata regionale – l’attività contabile del Comune di Scordia è praticamente rimasta come incagliata nella sabbia da tre anni e nemmeno gli ispettori inviati dalla Regione sembra abbiano posto rimedio. Si tratta di una incredibile vicenda, legata a una discutibile gestione amministrativa, di cui adesso investiremo l’Assemblea regionale siciliana”. Nell’atto ispettivo vengono evidenziati i gravi ritardi nell’approvazione dei documenti contabili del Comune di Scordia che, come espone la deputata 5 Stelle, “seppur giunto ormai a metà dell’esercizio 2022, è ancora fermo all’approvazione del Dup (Documento unico di programmazione), del bilancio previsionale 2020-2022, e del rendiconto 2020. Non si conoscono inoltre i risultati delle azioni poste in essere dai commissari che la Regione ha nominato nel 2020 e nel 2021 proprio per questi adempimenti contabili e non si hanno notizie di quali siano, eventualmente, le sanzioni irrogate allo stesso Comune”.

- Advertisment -

Più letti