domenica, Ottobre 2, 2022
HomeIN EVIDENZACaltagirone: trasferimento dei diritti edificatori e chiusura del parco giochi di Villa...

Caltagirone: trasferimento dei diritti edificatori e chiusura del parco giochi di Villa Patti. I consiglieri di opposizione contro l’Amministrazione comunale

Il ritiro, da parte dell’Amministrazione, del regolamento sul trasferimento dei diritti edificatori e la chiusura del parco giochi di Villa Patti, è stato al centro della conferenza stampa dei 14 consiglieri comunali di centrodestra (nella foto) che costituiscono l’opposizione alla Giunta municipale. “Il ritiro del regolamento sul trasferimento del volume per noi è un danno della città – ha dichiarato il consigliere comunale Sergio Gruttadauria – .Abbiamo presentato degli emendamenti che andavano a favore dei cittadini pur nel rispetto delle regole urbanistiche e della tutela dell’ambiente, migliorando il regolamento. L’Amministrazione è andata oltre le sue competenze ritirando il provvedimento che era stato proposto dall’ufficio competente con il parere favorevole del Ragioniere generale. Stiamo approfondendo questo aspetto, dal punto di vista legale e normativo. Il gesto forte dell’Amministrazione comunale – continua Gruttadauria – ha ferito i consiglieri comunali d’opposizione, tutti i cittadini e mortificato la democrazia. Vogliamo ripartire nel prossimo Consiglio comunale dalla discussione degli emendamenti. Anche sul provvedimento dello smantellamento del parco giochi di Villa Patti, senza nessuna ragione, è stato annullato qualcosa che era stato realizzato dall’Amministrazione precedente. Abbiamo lanciato – conclude Gruttadauria – una petizione popolare che servirà a far ricredere l’Amministrazione attuale e quindi ricreare il parco giochi in sicurezza”.

- Advertisment -

Più letti