sabato, Ottobre 1, 2022
HomeIN EVIDENZAAccorpamento di cinque Camere di Commercio siciliane. Incontro con il viceministro Castelli

Accorpamento di cinque Camere di Commercio siciliane. Incontro con il viceministro Castelli

“Anche il vice ministro Castelli ha ravvisato l’anomalia rappresentata da un emendamento che, inserito nel contesto del Sostegni bis, poco o nulla ha a che vedere con lo spirito di una normativa tesa a garantire supporto alle imprese penalizzate dalla crisi pandemica. Anzi, in questo modo, si rischia di ottenere l’effetto contrario e di penalizzare le imprese di questi territori rispetto a cui non si può registrare, per storia, tradizione e soprattutto posizione geografica, alcun tipo di contiguità. Abbiamo esortato il vice ministro Castelli, che ha preso atto delle nostre perplessità, ad accelerare il più possibile l’iter finalizzato a rimettere in discussione la normativa appena approvata e a dare vita a un percorso di rivisitazione della normativa che riguarda le Camere di commercio così da renderle più omogenee e più rispondenti alle esigenze delle imprese a cui si rivolgono”. E’ quanto dichiarato dal  presidente regionale Confcommercio Sicilia, Gianluca Manenti, nel corso di un incontro tenutosi a Pozzallo con il vice ministro dell’Economia, Laura Castelli, sul paventato accorpamento di cinque Camere di Commercio in Sicilia (Siracusa, Ragusa, Agrigento, Caltanissetta e Trapani).

- Advertisment -

Più letti