Viabilità regionale: CittadinanzAttiva chiede l'immediata chiusura del Cas

"Chiudere il Cas". Questa la richista che viene avanzata da CittadinanzAttiva nel corso di un incontro previsto per mercoledì 6 febbraio nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca a Messina, coordinato da Domenico Interdonato. L'obiettivo è quello di "dare voce a tutti coloro, cittadini, lavoratori, comitati spontanei, che vogliono dire basta allo stato di abbandono in cui versano le autostrade A18 (nella foto la frana in direzione Catania) e A20, gestite dal Cas  che agisce in aperta violazione dell’art. 14, lett. (g dello Statuto Speciale siciliano e che ha costretto Messina, unica città del Sud Europa, a pagare un conto salatissimo, con morti, feriti e danni economici". CittadinanzAttiva propone il  passaggio delle competenze all’ANAS e la temporanea trasformazione delle A18 e A20 in strade statali, con i conseguenti limiti di velocità, in attesa del ripristino di un minimo di condizioni di sicurezza". Le conclusioni dell’incontro saranno notificate, da CittadinanzAttiva e da una delegazione dei presenti, al Presidente della Regione, al Sindaco della Città Metropolitana, al prefetto, alla deputazione nazionale e regionale, al Consiglio comunale di Messina.