Un appello per evitare la chiusura dell'aeroporto di Comiso

Un appello per scongiurare la chiusura dell'aeroporto di Comiso viene lanciato anche dal presidente provinciale del Pd, Mario D’Asta, per la costituzione un organismo sovracomunale, una sorta di cabina di regia, guidato magari dal Libero consorzio, che affronti nel dettaglio la questione. "La crisi che sta investendo l’aeroporto di Comiso non è solo un problema che riguarda da vicino la cittadina casmenea ma investe tutto il territorio della provincia di Ragusa - dichiara Mario D'Asta -. E come tale va affrontato".  "Stiamo lasciando cadere la cosa – aggiunge D’Asta – come se riguardasse solo Comiso quando, invece, sappiamo che non è così. Perché il Pio La Torre è non solo l’aeroporto di Comiso, ma gli effetti ricadono su tutta la provincia e oltre, fino a tutto il Sud Est siciliano. E’, dunque, opportuno che tutti assieme possano essere individuate le soluzioni più adatte. L’appello è perciò rivolto a tutti i sindaci, ai Consigli comunali, ai rappresentanti regionali e nazionali, alle forze sociali, economico-produttive, a tutti i corpi intermedi di questa nostra comunità provinciale, indistintamente. Avendo già la consapevolezza che l’aeroporto di Comiso costituisce una ricchezza per tutti in termini di sviluppo, adesso tutti dobbiamo impegnarci ad assicurarne il futuro. Occorre, per questo motivo, attivare tutti i canali procedurali necessari per avviare una discussione ad ampio raggio che riguardi istituzioni, forze politiche e rappresentanti delle associazioni di categoria. L’aeroporto di Comiso - conclude D'Asta - non solo non può spegnersi come se nulla fosse, ma deve continuare a rappresentare uno strumento centrale e strategico per il nostro territorio".