Sisma sull'Etna: dall'Asp di Catania sostegno psicologico per la popolazione

"Stiamo operando in piena sinergia con la Prefettura, la Protezione Civile e l’Assessorato regionale alla Salute per garantire alla popolazione assistenza e sostegno nelle difficili circostanze che stanno vivendo". E' quanto dichiarato dal commissario straordinario dell’Asp di Catania, Maurizio Lanza, ricordando l'impegno dell’Asp di Catania anche nel post-sisma con l’assistenza psicologica alle popolazioni residenti nei territori colpiti dal terremoto di Santo Stefano. Dopo gli interventi di sostegno psicologico eseguiti in emergenza, che hanno riguardato adulti e bambini, è stato predisposto, ed è attivo, un organico piano di interventi, di supporto psicologico e di trattamento post-traumatico, per raggiungere il più ampio numero di cittadini. Lo comunica una nota della stessa Asp. Il piano degli interventi, predisposto dall’UOC Servizio di Psicologia si rivolge, in particolare, al trattamento post-traumatico. "Le azioni - dopo la rilevazione dei bisogni di assistenza psicologica della popolazione e la ricognizione della distribuzione degli sfollati negli alberghi individuati dalla Prefettura e dalla Protezione Civile - sono svolte presso gli alberghi stessi, nelle strutture predisposte dalla Protezione civile a Fleri e a Pennisi, e nelle scuole. Nelle scuole le attività sono condotte sinergicamente dagli operatori dei Consultori familiari, della Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’Educazione alla Salute del Distretto di Acireale e sono rivolte sia agli alunni, sia ai genitori e agli insegnanti. Periodicamente si procederà al monitoraggio e alla eventuale rimodulazione delle attività. Priorità di accesso alle richieste provenienti direttamente dalla popolazione interessata o alle segnalazioni degli Uffici preposti saranno date nei Consultori familiari di Fiumefreddo, Linguaglossa e Santa Venerina, e  negli ambulatori della Neuropsichiatria infantile e del Dipartimento di salute mentale di Via Martinez ad Acireale, mentre gli operatori dell’EPE (equipe psicosociale per le emergenze) assicurano la loro assistenza ai cittadini ospitati negli alberghi, prioritariamente, di Zafferana Etnea.