Sgarbo istituzionale, per il sindaco Ioppolo è "Un fatto grave che colpisce gli amministratori"

Per il sindaco di Caltagirone, Ioppolo, l'impossibilità da parte del presidente della Regione, Musumeci, nel non avere potuto accedere al Policlinico di Palermo per accogliere il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, e con lui rendere omaggio alle vittime delle piogge torrenziali che si sono abbattute sulla Sicilia, è stato uno "sgarbo istituzionale", contraddistinto da "colpevole o di eccessiva e disinvolta leggerezza, oppure di ragionata e voluta autoreferenzialità, non è quindi rivolto solo al presidente Musumeci, ma a tutti gli amministratori, ai sindaci in particolare, che quotidianamente sono impegnati ad arginare i disastri causati al territorio e all’ambiente da decenni di incuria”. "La nostra terra -  conclude il sindaco Ioppolo- , più che di visite, ha bisogno di interventi concreti e delle necessarie risorse finanziarie, da gestire, finalmente, con oculatezza e attenzione”.