Sabato e domenica a Palermo l'Assemblea costituente per la nascita del Partito Unità Siciliana



L’Hotel Astoria Palace di Palermo ospita sabato e domenica l'assemblea costituente del nuovo partito Unità Siciliana che raccoglierà circa 30 movimenti ed associazioni autonomisti presenti in Sicilia che negli anni hanno agito separatamente nell’ottica della difesa dello Statuto siciliano e della rivendicazione nei confronti dello Stato e della classe politica siciliana e nazionale. "Nel corso dell'ultimo anno e mezzo - si legge in una nota stampa - il Movimento  Siciliani verso la costituente nato a Pergusa nell’Agosto del 2018, ha lavorato in tutti i territori della Regione per aggregare le varie anime autonomistiche presenti in Sicilia con un lavoro preparatorio del Tavolo Blu discutendo con i vari movimenti intorno ai temi  più importanti e significativi dello sviluppo socio-economico e turistico-culturale della Sicilia e delle prerogative della Statuto siciliano". Due commissioni presiedute da Salvatore Grillo ed Erasmo Vecchio hanno realizzato i lavori preparatori del congresso fondativo di domenica predisponendo e redigendo il documento programmatico e la bozza del Statuto del partito, ed organizzando i lavori dell’assemblea costituente dei soci che si terrà a Palermo. Tra gli obiettivi del nuovo Partito Unità Siciliana c'è "il progetto politico per il riscatto dei valori e delle risorse materiali ed immateriali della Sicilia, per difendere le prerogative dello Statuto , della politica infrastrutturale viaria e ferroviaria del territorio siciliano, attualmente e da decenni abbandonato, con la realizzazione delle grandi opere di collegamento tra la Sicilia occidentale ed orientale e tra le varie province del territorio alla base dello sviluppo economico,valorizzazione del nostro patrimonio archeologico, architettonico e culturale unico al mondo, innovazione tecnologica, riforma dell’apparato e delle istituzioni della Regione con il decentramento ed il rafforzamento dei poteri amministrativi ai Liberi consorzi ex province ed ai Comuni, e la costruzione della macroregione europea del Mediterraneo con al centro la Sicilia, unica prospettiva di riscatto del Mezzogiorno d’Italia".