Raddusa: settima edizione del saggio-concerto per pianoforte e strumenti a fiato

Il saggio-concerto per pianoforte e strumenti a fiato, giunto quest’anno alla settima edizione, si è svolto presso il centro polifunzionale “Papa Giovanni Paolo II°” alla presenza di un pubblico molto numeroso e delle massime autorità cittadine. La manifestazione è stata organizzata dal maestro di pianoforte Raffaele Federico, direttore della omonima scuola di pianoforte e di strumenti a fiato, con il prezioso patrocinio dell’Amministrazione Comunale, guidata dal sindaco prof. Giovanni Allegra, che ha consesso l’utilizzo dei locali del Centro Polifunzionale. “Il saggio – ha detto il maestro Federico – viene da me proposto ogni anno non solo per dar prova dei livelli raggiunti dagli allievi che frequentano la scuola, ma anche, e soprattutto, per promuovere lo studio di uno strumento musicale importante per la crescita, per la formazione e per lo sviluppo dei giovani”. Vi hanno partecipato ben nove allievi tra cui: Sofia e Marta Bannò, Giada e Ronak Pellegrino, Agnese, Cecilia e Davide Federico, Paola Iudicelli e Concetta Nicolosi che, ha detta del maestro “sono stati tutti bravissimi”. Tra i graditi ospiti della serata ricordiamo: il giovane Domenico Argirò, rappresentante dell’Associazione Musicale Città di Castel di Iudica che, con la sua tromba, e accompagnato al pianoforte allo stesso maestro Raffaele Federico, ha eseguito il brano My Way di Frank Sinatra, la cui perfomance è risultata tra le più applaudite dal numeroso e competente pubblico presente. A presentare, con dovizia di particolari, tutti i brani in scaletta previsti nel sostanzioso programma, è stata la maestra Antonella Bannò alla quale poi è stato consegnato un bel mazzo di fiori freschi. Nella foto la giovanissima pianista Martina Adele Sirna e il maestro Raffaele Federico al pianoforte.


Nella foto di Santo Pellegrino un momento della esibizione di Domenico Argirò accompagnato al pianoforte dal maestro Raffaete Federico.