Raddusa: proclamati gli eletti al Consiglio comunale

Con la proclamazione dei candidati eletti è calato il sipario sulle elezioni amministrative del Comune di Raddusa che hanno assegnato al prof. Giovanni Allegra la poltrona di Primo Cittadino fino al 2022. Mentre tutto era chiaro nella proclamazione degli eletti della lista “Forza Raddusa”, guidata dal prof. Giovanni Allegra, che, con 1029 voti ha ottenuto la maggioranza con 8 seggi in Consiglio Comunale, cosi non è stato per gli eletti della lista “SiAmo Raddusa”, guidata dall’arch. Ignazio Margherone, che, con 647 voti ha guadagnato la minoranza con 4 seggi al Consiglio Comunale. Per l’opinione pubblica sorgeva il problema della proclamazione del  4° Consigliere di minoranza. Considerato che il primo posto tra gli eletti della minoranza spettava all’arch. Ignazio Margherone, per la sua qualità di candidato sindaco delle lista “SiAmo Raddusa”, c’era da stabilire chi tra i candidati Agata Muni ed Emilio Cosentino, entrambi con 106 voti di preferenza cadauno, doveva essere considerato eletto, ed andare a rivestire pubblicamente la carica di Consigliere Comunale di minoranza. Nel rendere pubblico i proprio verbale il presidente della prima sezione elettorale ha chiarito ogni dubbio ed ha proclamato eletta la candidata Agata Muni, perché, nell’ordine della presentazione della lista, aveva preceduto il candidato Emilio Cosentino che di conseguenza è risultato il primo dei non eletti tra i consiglieri di minoranza. Ora, allo stato dell’arte il nuovo Consiglio Comunale di Raddusa risulta formato dai Consiglieri: Pavone Luigia, La Mastra Filippo, Sberna Filippo, Pagana Carmela, Macaluso Giuseppe Salvatore, Serafina Schilirò, Gulizia Maria, Parlacino Salvatore Cristian, Margherone Ignazio, Mancuso Alessandra, Macaluso Nunziata e, appunto, Muni Agata. Alla prima riunione i 12 Consiglieri (7 donne e 5 uomini) si riuniranno nella sala Consiliare del Palazzo di città per eleggere il Presidente ed il Vice Presidente. Sarà una donna? Oppure sarà un uomo.