Progetto Rete: la coop San Francesco è Campione d'Italia

Si è conclusa il 5 Giugno a Coverciano l'iniziativa del "Progetto Rete", promossa dalla FIGC rivolta ai minori stranieri non accompagnati e ai neo maggiorenni richiedenti protezione internazionale. La fase preliminatoria ha visto coinvolti più di 397 partecipanti e 30 progetti SPRAR di 11 Regioni Italiane. La finale ha visto scontrare le compagini di Lodi e Vizzini. Presente una delegazione dei giocatori della Nazionale azzurra: Verratti, Astori, Spinazzola, Caldara e il team manager Gabriele Oriali. A trionfare è stata la cooperativa San Francesco di Vizzini battendo per 1 - 0 il team di Lodi. Per il terzo anno consecutivo lo Sprar siciliano vince la manifestazione, frutto del lavoro svolto con grande dedizione e professionalità dai responsabili: Pietro Ferrara, Fabio Amato, Angelo Barbanti e Simone Russo, in collaborazione con l'associazione sportiva FC USA Sport di Caltagirone che credendo nelle potenzialità di questi ragazzi, ha messo a disposizione il centro sportivo, il materiale necessario e i propri allenatori. Durante la premiazione a Coverciano sono intervenuti tra gli altri: il direttore generale della FIGC Michele Uva, il Presidente del settore giovanile e scolastico Vito Tisci, la responsabile della commissione FIGC per l'integrazione Fiona May, il Ministro plenipotenziario del Ministero affari Esteri per le questioni migratorie Luigi Maria Vignali, la Football and Social responsibility Manager UEFA Monica Namy, la Senior advisor per sport e cultura di UNHCR Alessandra Morelli.