Per i Forestali siciliani la fuoriuscita con prepensionamenti e stabilizzazione

Il Sinalp Sicilia ha illustrato la sua proposta di stabilizzazione dei lavoratori del comparto forestale nel corso di un tavolo tecnico che ha visto di fronte i lavoratori Forestali e gli Assessori Edy Bandiera e Toto Cordaro. L'incontro - si legge in una nota stampa dello stessi sindacato - ha permesso alle sigle sindacali convocate di poter esprimere il loro punto di vista sulla operatività e sul futuro dei lavoratori forestali precari della Regione Siciliana. Al tavolo di concertazione, alla presenza dei due Assessori competenti, il Dr. Andrea Monteleone Segretario Regionale del Sinalp ha esplicitalo il progetto di riforma utile alla definitiva soluzione della precarietà endemica dei lavoratori forestali. Ormai è acclarato che l'età media dei lavoratori forestali si attesta attorno ai 55 anni, quindi si potrebbe dare vita ad una seria programmazione di fuoriuscita dal mondo del lavoro con il prepensionamento di circa il 35% dei forestali interessati.

Con il restante 65% si attuerà un programma di stabilizzazione attraverso la loro assunzione a tempo indeterminato ed a tempo pieno, utilizzando l'economia di cassa ottenuta con il prepensionamento e un contratto di fuoriuscita dal precariato con l'INPS con il versamento nelle casse della Regione di parte del fondo dedicato alla cassa integrazione utilizzata attualmente dai forestali precari e par-time.

Con queste chiare operazioni finanziarie si raggiungerebbe la stabilizzazione vera e reale di un intero comparto che è sempre stato sfruttato dalla politica e denigrato dalla pubblica opinione come l'origine di tutti i mali. L'Assessore Bandiera si è dichiarato disponibile ad approfondire l'idea progettuale.