Licodia Eubea: al mercato settimanale sequestrati prodotti contraffatti



Un commerciante di Comiso è stato denunciato dai Carabinieri di Licodia Eubea per contraffazione, alterazione o uso di marchi o segni distintivi ovvero di brevetti, modelli e disegni, introduzione nello stato e commercio di prodotti con segni falsi, ricettazione. Il venditore è stato sorpreso all'interno del mercato settimanale con 470 capi d’abbigliamento di note griffe, palesemente contraffatti. Presso il suo domicilio sono stati trovati e sequestrati: una termopressa utilizzata per applicare i marchi sugli indumenti, 644 trasferelli a caldo di diverse decine di note marche nazionali ed estere, nonché 369 capi già contraffatti.