La tendopoli per i migranti a Vizzini. Compagnone: "grande preoccupazione"



Sull'imminente allestimento di una tendopoli che dovrebbe accogliere i migranti anche il deputato regionale (Autonomisti) e presidente della Commissione Ue dell’Ars, Giuseppe Compagnone, già sindaco di Grammichele si dice molto preoccupato e in una nota stampa spiega le motivazioni. "L’allestimento della tendopoli nell’area a confine di Militello Val di Catania e Vizzini è una misura che desta grande preoccupazione, sotto tutti gli aspetti, da quello sanitario a quello dell’ordine pubblico. Una decisione calata dall’alto senza tenere in alcun conto le esigenze di un territorio già martoriato da esperienze precedenti e colpito pesantemente sul piano economico dall’emergenza Covid19. Ha fatto bene il presidente Musumeci a far sentire forte la voce dei siciliani. I fatti di questi giorni, da Lampedusa a Porto Empedocle, sino alla vicenda della tendopoli fra Militello e Vizzini, certificano il totale fallimento delle misure predisposte dal governo nazionale, che ora cerca rimedi con interventi tardivi se non contraddittori. Mi auguro che a Roma ci ripensino ed invito i sindaci ad opporsi".