La superstrada Ragusa-Catania non inserita nella riunione del Cipe. Anzaldo: situazione preoccupante



La prossima riunione del Cipe fissata per l’11 luglio non vedrà inserita all’odg la tormentata vicenda della Ragusa-Catania. Lo rende noto il consigliere Anzaldo, nella foto, (Peppe CasSìndaco) che lancia una proposta: “Ci si muova lungo un percorso organico per arrivare a una soluzione”.

“Facciamo nostre – spiega Anzaldo – le preoccupazioni sollevate nei giorni scorsi dalla segreteria territoriale di Ragusa dell’Ust Cisl e temiamo che dal Governo nazionale sia stato imposto uno stop che rimetta tutto in discussione con l’allungamento dei tempi sine die e con la concreta prospettiva che per poter vedere davvero funzionante quest’opera trascorrano altri vent’anni. Ritengo, però, che ognuno degli attori interessati sia chiamato a svolgere sino in fondo la propria parte. Non possiamo permetterci, nel 2019, di non contare su un’infrastruttura come la rinnovata Ragusa-Catania”. Anzaldo ha concluso in aula chiedendo che “tutti, su questa pressante problematica, si muovano in maniera organica per arrivare a un risultato concreto”.