Il PD di Caltagirone chiede la sospensione ed il rinvio dei congressi regionali, provinciali, locali

Importanti tematiche politiche sono state affrontate nel corso dell'ultima assemblea degli iscritti del circolo PD di Caltagirone “Marco Cagnes”, tra le quali: fase congressuale avviata ormai da qualche settimana in Italia e in Sicilia e le preoccupazioni in ordine a quanto sta accadendo nel nostro partito regionale con "una spaccatura drammatica nel gruppo dirigente del partito causato dal rinvio stabilito dalla Commissione regionale per il congresso ad un momento successivo rispetto alle primarie regionali del 16 dicembre, in contraddizione con quanto inizialmente stabilito dalla direzione regionale del partito". "Non è responsabile - continua la nota stampa dello stesso circolo del PD - che mentre il Paese è governato da pericolose forze populiste e molti elettori del campo democratico e progressista cercano e chiedono un riferimento stabile e serio in opposizione all’attuale maggioranza, il Partito Democratico sia così irresponsabilmente diviso e litigioso, rischiando di allontanare definitivamente i siciliani". Chiesto infine la sospensione ed il rinvio dei congressi regionali, provinciali e locali.