Il Comitato "Emergenza Calatino 2019" conferma il sit-in di venerdì 15 marzo davanti la Prefettura



Confermato, nonostante l'ultimo incontro in Prefettura, il sit-in previsto per venerdì 15 marzo davanti la sede della Prefettura di Catania "per dare forza alle istanze, per ottenere l'attenzione delle istituzioni, per sensibilizzare l'opinione pubblica, sulla questione del CARA di Mineo". E' quanto si evidenzia in una nota stampa del Comitato "Emergenza Calatino 2019" che rappresentato dal Sindaco di San Cono, Nuccio Barbera; dal Presidente del Consiglio comunale di Ramacca, Giuseppe Lanzafame; da Giusy Infantino, Consigliere comunale di Mineo; e da Marco Failla, Consigliere comunale di Caltagirone, è stato ricevuto lo scorso venerdì 8 marzo in Prefettura dal dott. Tommaso Mondello, Vice capo di gabinetto del Prefetto di Catania, dott. Claudio Sammartino (nella foto). La creazione di un bacino occupazionale per i nuovi servizi ( FAMI e Siproimi), ma anche per nuovi lavori pubblici e l'inclusione del Calatino Sud-Simeto nella Z.E.S. ( Zona economica speciale) che sarà riconosciuta dalla Regione siciliana alla provincia di Catania. Sono queste due le linee guida del Comitato che sono state proposte nel corso dell'incontro in prefettura.