Dal 10 al 13 settembre l'11^ edizione del "Marranzano World Fest"



Da giovedì 10 settembre il Marranzano World Fest entra nel vivo a Catania (e dintorni) con la Conferenza d’apertura, dedicata quest’anno alla  presentazione de La ribeba in Valsesia, volume monografico di Alberto Lovatto e Alessandro Zolt, recentemente edito per i tipi di LIM, che racconta l'antica e affascinante storia del piccolo scacciapensieri delle valli piemontesi. La presentazione del libro - si legge in un comunicato stampa -, curata dallo stesso Zolt e ospitata in piazza dei Libri da Lunaria, la libreria di Gammazita, sarà anche l’occasione per un aperitivo inaugurale con la presentazione dei temi, degli ospiti e del programma completo di questa straordinaria edizione.

Il programma di quest’anno eccezionale include anche alcuni laboratori musicali che si svolgeranno anche al Giardino di Scidà, bene confiscato alla mafia, e riserva una ulteriore sorpresa con il concerto finale affidato al progetto speciale A Sud di Mozart, realizzato dal grande artista partenopeo Eugenio Bennato con il quartetto vocale femminile Le Voci del Sud e l’Arianna Art Ensemble di Palermo, in programma domenica 20 settembre alla Basilica della Madonna del Carmine, in Piazza Carlo Alberto a Catania.

Il programma completo del festival è consultabile sul sito ufficiale del festival www.marranzanoworldfest.org, e sul sito dell’Associazione Musicale Etnea, che produce la manifestazione ideata e diretta dal musicista ed etnomusicologo catanese Luca Recupero con l’Associazione MoMu Mondo di Musica. 

Nell'immagine Eleonora Bordonaro