Conclusa le Campagne della Lilt, "Percorso Azzurro e "Sei hai cara la pelle"

"La prevenzione non si ferma ma continua ogni giorno seguendo uno stile di vita sano e sottoponendosi ai controlli periodici . La nostra associazione ha promosso su tutto il territorio nazionale questa nuova campagna per la prevenzione delle neoplasie che riguardano l’uomo e che fa il paio con il “Nastro Rosa”, che riguarda il gentil sesso". Commenta così il Presidente della Lilt di Catania dott. Carlo Romano la chiusura della prima edizione della Campagna di prevenzione e diagnosi precoce dei tumori maschili denominata “Percorso Azzurro” indetta dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori. Al centro della campagna - si legge in una nota stampa - la salute della sfera genitale maschile, informazione e prevenzione, argomento che gli uomini hanno potuto approfondire mediante un opuscolo informativo, distribuito dalla Lilt, intitolato “Proteggiti dai colpi bassi” sulla prevenzione dei tumori dell’apparato genitale. Conclusa anche “Se hai cara la pelle”, altra campagna di primo piano della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, finalizzata a prevenire l’insorgenza del melanoma e dei tumori cutanei, che si svolge alla vigilia della stagione estiva per il controllo dei nei e per sensibilizzare quanti si apprestano ad esporsi al sole sui rischi legati ad una abbronzatura senza precauzioni. Ringraziamenti da parte del Presidente della Lilt di Catania dott. Carlo Romano all'Azienda sanitaria provinciale e gli ospedali “Garibaldi” di Catania e “Santa Venera e Santa Marta” di Acireale "per la collaborazione in occasione di questa iniziativa".