Cinquecento scrittori siciliani a sostegno della cultura e delle loro case editrici



500 scrittori siciliani a sostegno della cultura e delle loro case editrici per unirsi in un’unica voce, firmando un manifesto che fotografa lo stato attuale della cultura e del mondo editoriale dell’isola in questo difficile momento storico. È stata Mari Albanese (nell'immagine dal sito GDS.it), autrice di Navarra Editore a proporre la stesura di un documento che mettesse assieme tutte le nostre realtà culturali. Attraverso un tam tam veloce, in meno di 24 ore, a rispondere sono stati in oltre 500, tra scrittrici e scrittori siciliani, per sposare l’appello a sostegno delle loro case editrici. Il manifesto - si legge in una nota stampa - si coniuga con la proposta avanzata, pochi giorni fa, da 50 editori indipendenti dell’isola al Parlamento Siciliano e che andrà in discussione all’interno della Finanziaria del Governo Regionale. Tante sono state le firme di figure di primo piano della scrittura siciliana a sostegno del mondo editoriale, inteso come avamposto a difesa della nostra cultura e del nostro sapere.