Caltagirone: entro il 28 febbraio la revisione del Piano di gestione dei siti Unesco sudest



"Ogni contributo che giunga da quanti hanno a cuore lo sviluppo culturale della nostra città  potrà dare ulteriore qualità al lavoro di ricerca e schedatura sin qui svolto, rendendolo sempre più completo". Lo ha sollonieato l’assessore Navanzino, d’intesa col sindaco Gino Ioppolo, in riferimento alla revisione del Piano di gestione dei siti Unesco sudest che vede ben 175 siti di interesse monumentale e paesaggistico del territorio di Caltagirone utili alla revisione, "indicati dal gruppo di lavoro che, costituito su iniziativa dell’assessore alle Politiche culturali e Val di Noto Antonino Navanzino, si è avvalso del lavoro del personale dei Musei civici e del prezioso contributo di Giacomo Pace Gravina, ordinario di Storia del diritto medievale e moderno al Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Messina e consulente a titolo gratuito alle attività culturali, e dell’archeologo Domenico Amoroso". Per la definitiva stesura, tutti i cittadini possono proporre suggerimenti e integrazioni inviando una e-mail a: siti.unesco.sudest@gmail.com entro venerdì 28 febbraio 2020.