Caltagirone: dal Consiglio comunale ok al rendiconto di gestione 2018



"Anche questo è stato un anno virtuoso: ridotto ulteriormente il disavanzo ed eliminati i residui attivi non esigibili. Nessun ricorso alle anticipazioni di cassa per non indebitare il Comune, tempi assai più ristretti nel pagamento delle imprese. Inoltre abbiamo posto le basi sia per risparmi nella spesa (per esempio con il prossimo avvio dei lavori per la nuova illuminazione pubblica e col costruendo Centro comunale di raccolta dei rifiuti) che per colmare i vuoti nell’organico, a partire dai concorsi per la polizia municipale". Lo ha dichiarato il sindaco Ioppolo intervenendo durante il Consiglio comunale che ha approvato con 12 voti favorevoli e 4 contrari il rendiconto di gestione del 2018 dopo l'approvazione del Collegio dei revisori dei conti. Il Consiglio comunale si era aperto con un minuto di silenzio in memoria del compianto Rocco Testa, già funzionario, dirigente e amministratore comunale oltre che rappresentante politico. Sono state evidenziate dai consigliericomunali alcune problematiche come “L’illuminazione carente nel quartiere Balatazze e le solite, mai risolte criticità all’ospedale”; “La scarsa, persino imbarazzante pulizia in città; “I perduranti pericoli per i pedoni davanti al Monumento a Gultiero”; “I pericoli per la deficitaria pavimentazione nelle vie Acquanuova, Acquanuova I e Mazzivecchi” e “l’assenza di azioni da parte dell’Amministrazione contro il via libera della Regione alle trivellazioni nel Val di Noto”. Le risposte e la replica dell'Amministrazione comunale è arrivata dal vicesindaco Sergio Gruttadauria.