Caltagirone: al municipio incontro sui lavori pubblici tra il Sindaco e la Cisl



Lavori pubblici e dell’edilizia privata, al centro dell’incontro svoltosi al municipio, su richiesta del sindacato, fra il sindaco Gino Ioppolo e i rappresentanti di settore della Cisl rappresentati dal segretario territoriale della Filca di Catania, Rosario Di Mauro e la presenza di una delegazione di lavoratori locali. Si è parlato di alcune significative opere pubbliche sollecitate anche dal Comune come il I lotto della “Libertinia” (120 milioni di euro), la ristrutturazione dell’edificio di Sant’Agostino (8,6 milioni), il ripristino della linea ferroviaria Caltagirone con l'emissione del parere di conformità urbanistica relativo al progetto definitivo per l’intervento di ricostruzione del Viadotto di Piano Carbone, interessato nel 2011 dal crollo di due arcate e infine demolito nel 2015. Su questo argomento rassicurazioni sono sarrivate dal responsabile della Direzione Investimenti Area Sud della Rete ferroviaria italiana, Salvatore Leocata: “il progetto di ricostruzione del viadotto è il principale intervento finalizzato alla riapertura dell’esercizio ferroviario nella tratta Caltagirone – Gela, per la quale sarà anche attuato un piano di interventi delle restanti opere d’arte esistenti, unitamente alla riqualificazione degli impianti ferroviari sull’intera tratta”. Prossimo avvio dei lavori per la ripavimentazione della piazza del Municipio, la realizzazione del Centro comunale di raccolta dei rifiuti, la palestra della scuola di via Fisicara e l’abbattimento della canonica di San Giacomo. Dovrebbero essere 36 i milioni di euro destinati al territorio Calatino nell’ambito della Strategia nazionale aree interne.