Calcio, Promozione: il Ragusa vince in extremis a Caltagirone

Una rete di Priola (nella foto), a pochi secondi dal triplice fischio di chiusura, ha deciso le sorti della gara tra il Caltagirone e il Ragusa Calcio. Una sfida spostiva da sempre molto sentita dalle due tifoserie e da tanti sportivi che numerosissimi hanno assistito dalle tribune del "Pino Bongiorno". Diversi, ovviamente, i commenti a fine gara da parte dei due tecnici delle squadre. Entusiasta Raciti del Ragusa Calcio: "E’ stata una vera e propria battaglia sportiva. Alla fine ha vinto la squadra che non si è arresa e ci ha creduto di più. Il colpo di testa di Priola, al novantesimo, ci ha regalato una gioia immensa. Questo è un grande gruppo". Più contenuto e rammaricato invece mister Buoncompagni: "C’è rammarico per aver preso gol in un calcio piazzato, durante la settimana avevamo preparato nel dettaglio queste occasione e all’ultimo minuto non siamo stati bravi e ci hanno punito. E’ stata una partita molto combattuta, conosciamo il valore del Ragusa, una squadra costruita per vincere il campionato. Noi in alcune occasioni durante il match non abbiamo messo in campo le nostre qualità, peccato per il gol preso in questo modo, il risultato più giusto era un pareggio. Non è una partita decisiva per il futuro, c’è ancora tanto in gioco".