Calcio: Cristiano Ronaldo si è preso la Juventus



Quando siamo giunti nel momento cruciale della stagione, è sempre più chiaro che se la Juventus dovesse finalmente riuscire a trionfare in Champions League, buona parte del merito sarebbe di Cristiano Ronaldo. Il campione portoghese, giunto a Torino proprio con la missione di riportare all’ombra della Mole la Coppa dalle grandi orecchie, sta sorprendendo tutti, sia dentro che fuori dal campo. Che fosse un fenomeno assoluto lo pensavano in molti, ma che potesse avere un impatto così forte e determinante sulla già forte squadra bianconera, con ogni probabilità, lo immaginavano in pochi. E invece Ronaldo, con una tranquillità ed una serenità fuori dal comune, ha rivoluzionato in modo silenzioso la squadra di Massimiliano Allegri, facendola propria giorno dopo giorno e facendo fare un netto salto di qualità al club juventino, probabilmente maggiore rispetto a quanto si potesse preventivare. 

La prestazione stratosferica contro l’Atletico

 

La recente partita disputata da Cristiano Ronaldo contro l’Atletico Madrid potrebbe essere presa ad esempio per spiegare al meglio il significato della parola “dominante”. Il portoghese, chiamato al riscatto dopo l'opaca prestazione al Wanda Metropolitano di Madrid, doveva dimostrare di essere in grado di essere determinante anche fuori dal sistema Real Madrid. In molti, infatti, pensavano che i successi di Ronaldo degli anni passati in Champions League fossero stati agevolati dall’ambiente dei Blancos, da sempre abituato a vincere e convincere in Europa. Le ultime settimane, invece, hanno fatto intendere che, con ogni probabilità, era Ronaldo a rendere grande il Real Madrid, e non viceversa. “Ronaldo logora chi non ce l’ha”: la recente partita di Champions contro l’Atletico è solo l’ultimo atto di una carriera fatta di classe pura, determinazione, prepotenza fisica e, soprattutto, goal. Grazie alla tripletta messa a segno contro i “Colchoneros”, Cristiano ha letteralmente portato per mano i bianconeri nei quarti di finale di Champions dove affronteranno l’Ajax. La Juventus, dopo la recente impresa europea, è considerata una delle favorite assolute per la vittoria della competizione dalle scommesse sportive di Betfair, una competizione che, seppur manchi da Torino da ben 23 anni, con un Ronaldo così, non sembra irraggiungibile.

 

Il fondamentale apporto di Allegri ai successi di Ronaldo

 

Sia nell’ambientamento del portoghese alla Juventus che nella programmazione della stagione dal punto di vista fisico, Massimiliano Allegri è risultato sicuramente determinante. Il tecnico toscano, qualora ve ne fosse ancora la necessità di farlo, si è dimostrato nuovamente un uomo di rara intelligenza, sia nella sapiente gestione di Ronaldo, ricordata anche da Sport Mediaset, che nella gestione dei momenti difficili che i bianconeri hanno dovuto inevitabilmente affrontare dopo la sconfitta di Madrid. Ormai certo della conquista del suo quinto scudetto consecutivo, l’ottavo di fila del club bianconero, Allegri si prepara all’assalto alla Champions con la consapevolezza che quest’anno, rispetto alle passate stagioni, Cristiano Ronaldo vestirà la maglia della sua squadra e non quella degli avversari: dettaglio che, date le recenti e passate prestazioni del portoghese in Champions, non sembra di poco conto.

 

La Juventus è pronta ad entrare nel periodo cruciale della stagione con la consapevolezza che Allegri e Ronaldo, ognuno nel proprio ruolo e con le proprie caratteristiche, rappresentano il meglio che il calcio possa offrire. Partendo da questi presupposti, il traguardo Champions League non sembra poi così irraggiungibile