Borse di studio, per 50 milioni di euro, non erogate dal 2014 per mancanza di personale



50 milioni di euro per gli studenti siciliani fermi nei cassetti dell'Assessorato regionale e borse di studio non erogate dal 2014, con tanti beneficiari che nel frattempo hanno pure terminato gli studi. E' la situazione alquanto strana e paradossale che è stata affrontata in V Commissione all'ARS, su richiesta di Marianna Caronia (nella foto). Ascoltati i dirigenti dell'Assessorato regionale che come ha dichiarato la Caronia "si sono letteralmente arrampicati sugli specchi per trovare giustificazioni all'ingiustificabile". In pratica la Regione non ha personale per il disbrigo di queste pratiche cioè che possa materialmente preparare pochi atti formali, perché il grosso del lavoro lo fanno i comuni che raccolgono tutte le istanze. "Mi aspetto dal Presidente Musumeci e dall'Assessore Lagalla - ha concluso la parlamentare - che non tollerino ulteriormente questa situazione, imponendo ai propri dirigenti di procedere all'erogazione delle somme in tempi brevissimi."