Auto bruciata al giornalista Gaetano Scariolo. Solidarietà da Fava presidente della Comm.Antimafia



"Un gesto vile e grave quello compiuto a Siracusa contro il giornalista Gaetano Scariolo (nella foto del profilo Twitter), che ricorda a tutti quanto un informazione che non si piega faccia paura". Definisce così il Presidente della Commissione Antimafia regionale Claudio Fava, l'atto intimidatorio e criminoso nei confronti del giornalista siracusano Gaetano Scariolo al quale è stata bruciata l'auto. "La provincia di Siracusa è al centro di molte delicate inchieste su fatti di mafia e corruzione - prosegue Fava - ed è indispensabile la massima attenzione nella tutela di chi quotidianamente racconta senza omissioni questi fatti".