All'Ars approvate variazioni di bilancio per tutelare le fasce più deboli

Approvate alcune Variazioni di Bilancio in II Commissione all'Assemblea regionale siciliana che riguardano anche sostegni alle categorie più deboli. Nello specifico "sono stati tutelati i lavoratori dell'Esa; uniformati i precari dei comuni, come proposto tramite un emendamento dall'opposizione, che noi abbiamo apprezzato e fatto passare in Commissione". Lo dichiara l'on. Milazzo di Forza Italia (nella foto) che tranquillizza anche i Comuni in dissesto per definire le approvazioni dei bilanci e arrivare alle stabilizzazioni del personale, dando loro ancora più tempo. Approvate le norme su forestali e quella che sposta i termini per il transito in Resais del bacino degli ex Pip. "Stiamo lavorando - continua Milazzo- a una soluzione per i lavoratori delle IPAB da portare in aula, grazie anche all'impegno del Governo. Ricordo - aggiunge il Capogruppo - anche la quota di riserva per i Consorzi di bonifica in particolar modo, il presidente della Commissione Attività Produttive,  on. Orazio Ragusa,  ha segnalato i lavoratori del Consorzio di Bonifica di Ragusa che da più di un anno non percepiscono stipendi. Pensiamo alla norma che tutela i dipendenti a Catania e che permette anche di accedere al credito tramite questa quota; ai dipendenti del Libero Consorzio di Siracusa che grazie ai due milioni di euro stanziati potranno percepire lo stipendio".

Sull'approvazione della Finanziaria, l'on. Milazzo è fiducioso: "non se ne parlerà a Maggio. La trattativa del bilancio e della legge di stabilità è vicina. Tutto sarà perfezionato nel breve periodo".