Alcuni studenti universitari del Coordinamento di Catania coprono i manifesti della Kore

"Lo slogan pubblicitario ideato dal rettore della Kore è riprovevole per la retorica coloniale con cui ci somministrano le informazioni e che ci vuole sempre più discriminati, pregiudicati e inferiori. Abbiamo scelto di esporci e non tacere più, ribadendo che chi pensa di venire in Sicilia a fare il suo unico profitto, denigrando noi e la nostra terra può benissimo andare via". E' quanto viene dichiarato dal Coordinamento Universitario Catania in merito alla campagna pubblicitaria della Kore di Enna rea, a loro dire, di danneggiare l'immagine della Sicilia. Sono stati rimossi alcuni manifesti pubblicitari della Kore e in parte coperti dagli striscioni con la scritta "Via la Kore dalla Sicilia".