Al tribunale di Caltagirone il progetto "Bullo: condannato e stoppato"



"Bullo: condannato e stoppato" è il nome del progetto,realizzato con la collaborazione del Presidente del Tribunale di Caltagirone Dott.ssa Giovanna Scibilia, del giudice Anton Giulio Maggiore della Corte d’Appello di Catania e del Capitano dei Carabinieri Sergio Vaira, promosso ed approvato dal Ministero della Pubblica Istruzione e dal Dipartimento Regionale per l’istruzione e la Formazione Professionale della Regione siciliana per l’a.s.2018-2019, avente ad oggetto la realizzazione di varie attività per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni sul bullismo, sempre più diffusi tra i ragazzi, soprattutto negli ambienti scolastici che si concluderà sabato con un processo penale simulato presso il Tribunale di Caltagirone a cura degli studenti della scuola secondaria di primo grado “Alessio Narbone”, degli Istituti d’Istruzione Superiore Carlo Alberto dalla Chiesa e Cucuzza Euclide di Caltagirone in collaborazione con i magistrati del tribunale.