A breve la gara d'appalto per la Licodia Eubea - Libertinia e l'apertura della linea ferroviaria

Tanti gli interventi di manutenzione sulle strade del territorio "calatino" annunciate nel corso di un incontro tenutosi al municipio di Caltagirone, al quale hanno preso parte il sindaco di Caltagirone Gino Ioppolo, l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, il deputato regionale Giuseppe Compagnone, gli assessori comunali Sergio Gruttadauria (vicesindaco) e Francesco Caristia, il presidente del Consiglio comunale Massimo Alparone, il vice Francesco Incarbone e consiglieri comunali. Sarà bandito dall'Anas entro qualche settimana la gara d’appalto per la realizzazione del secondo stralcio (120 milioni di euro) della strada statale 683, la cosiddetta “Licodia Eubea -  Libertinia”. Lo ha detto l’assessore Falcone che ha anche anticipato l'apertura della linea ferroviaria Caltagirone – Catania. "Durante la riunione - ha affermato l'on. Compagnone - sono state evidenziati le consistenti necessità infrastrutturali del territorio e ad approntare le iniziative del caso” e secondo il sindaco Ioppolo “Sono stati individuati come prioritari, in particolare i lavori sulla Sp 180 che collega Caltagirone alla Ss 417 Catania – Gela, quelli sulle strade provinciali 62 e 34 che collegano a Santo Pietro, sulla Sp 39I per Niscemi (che serve anche a raggiungere la casa circondariale e numerose aziende agricole e non) e l’arteria che conduce a Granieri e Mazzarrone intersecandosi con quella che collega a Grammichele".